Biscotti vegani con farina di riso e grano saraceno

Cercavo online la ricetta della pasta frolla vegana.
Poi però una ha troppo olio, l’altra troppa acqua, un’altra dice di farla riposare in frigo per almeno un’ora.

Ma quando vuoi fare dolci in settimana, ogni minuto è prezioso.
Poi mi viene in mente che avevo già preparato dei biscotti vegani. Allora recupero la ricetta e cambio qualche ingrediente perché di arance non è stagione e il cioccolato fondente l’ho finito facendoci merenda in ufficio.

Fra gli svariati sacchetti di farina, scelgo quella di riso, di grano saraceno e quella integrale. Poi prendo olio di semi, latte vegetale, zucchero e uvetta. E in meno di un’ora faccio 12 biscotti integrali vegani che hanno riempito casa di un profumo delizioso.

IMG_20170523_225640

Questi biscotti sono senza uova, burro nè derivati animali: sono più leggeri ma non per questo meno gustosi. Sono friabili fuori e più morbidi all’interno, poco dolci ma menomale c’è l’uvetta e con un sapore particolare dato dal mix di tre farine. In commercio si trovano tantissimi prodotti “senza”, ma farli in casa è sempre meglio. Se poi ci vuole così poco..

Ingredienti:
150 gr di farina integrale
100 gr di farina di grano saraceno
50 gr di farina di riso
80 gr di zucchero di canna
70 gr di olio di semi
20 cucchiai di latte di riso
50 gr di uvetta sultanina
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
2 cucchiaini rasi di lievito in polvere

Procedimento:
– In una ciotola capiente versate le farine, poi aggiungete il lievito, lo zucchero di canna e la cannella.

IMG_20170523_213840
– Versate l’olio e iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno.
– Aggiungete il latte di riso e continuate ad amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un composto umido, omogeneo e morbido quanto basta per realizzare i biscotti senza che si sgretolino.
– Per ultimo, unite l’uvetta.
– Preriscaldate il forno a 180°C, intanto rivestite una teglia con carta forno e iniziate a realizzare i biscotti: prendete un po’ di impasto, fatelo rotolare fra le mani, schiacciatelo leggermente.
– Adagiate i biscotti sulla teglia, infornate e lasciate cuocere per 25 minuti circa a forno statico.

IMG_20170523_215906

IMG_20170523_215848
– Sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare completamente.

IMG_20170523_225720

Sono buoni a colazione, per gli spuntini a metà mattina o per la merenda. O in qualsiasi momento vi venga voglia di dolce!

IMG_20170523_225711

IMG_20170523_230502

IMG_20170523_230615

I miei consigli:
– Io ho usato il latte di riso, ma voi scegliete quello che preferite: latte di avena, di farro, di soia, di mandorla…
– Al posto dell’uvetta, potete arricchire i biscotti con cioccolato fondente o lasciarli naturali.
– Io andavo di fretta, ma se potete, fate ammollare l’uvetta in acqua tiepida per 10 minuti poi strizzatela e aggiungetela all’impasto.

Crostata con farina di riso e confettura di albicocche

Di quei periodi pieni, che potrebbero andare meglio ma vanno così e va bene lo stesso. Di quei periodi in cui inizi a leggere libri che poi lasci a metà e mangi dolci a non finire. Di quando hai voglia di cucinare ma al massimo prepari le schiscette per i pranzi in ufficio. E quando c’è solo la domenica per dormire ma non riesci e allora ti alzi e prepari torte.

Domenica mattina, sveglia troppo presto, prendo uova, farina e burro e ci faccio una crostata. Che la cugina di mamma aspetta di assaggiare i miei dolci e allora meglio non perdere tempo. Uso la confettura di albicocche che mi ha portato dalla Puglia e apro anche la farina di riso.

IMG_20170402_142441

Impasto la frolla e la faccio riposare in frigorifero il poco che basta per stenderla. Lei mi aiuta a farcire la crostata e posizionare le strisce.
La inforniamo. La torta esce dorata, profumata e bella. E la farina di riso la rende friabile e le regala un gusto che, a meno che l’abbiate già fatto, è da provare.
Io esco e a casa la assaggiano. Torno e ne è rimasta solo una fetta. Ché era buona e il giorno dopo a colazione lo era ancora di più.

IMG_20170403_080735

Ingredienti: (per uno stampo da 26/28 cm)
200 gr di farina 00
100 gr di farina di riso
100 gr di zucchero
150 gr di burro
1 uovo
300 gr di confettura di albicocche

Procedimento:
– In una ciotola capiente versate le due farine e lo zucchero, poi aggiungete il burro freddo tagliato a tocchetti.
– Cominciate a impastare: amalgamente il burro agli altri ingredienti sfregandolo fra i polpastrelli, fino ad avere un composto sabbioso.
– Aggiungete l’uovo intero e mescolate ancora per farlo assorbire. L’uovo legherà tutti gli ingredienti e otterrete un impasto liscio e omogeneo.

IMG_20170402_124147
– Avvolgete la pasta frolla in un foglio di pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
– Imburrate e infarinate uno stampo, poi tirate fuori la frolla dal frigo.
– Su un piano da lavoro o fra due fogli di carta forno ben infarinati, stendete i 2/3 della frolla con il mattarello.
– Prendete il disco ottenuto e adagiatelo nello stampo. Eliminate i bordi in eccesso e bucherellate il fondo con una forchetta.

IMG_20170402_125302
– Versate la confettura nel guscio di frolla e distribuitela bene, fino ai bordi.

IMG_20170402_125655
– Con la frolla rimanente realizzate delle strisce per decorare la crostata e terminate la torta.

IMG_20170402_130725
– Infornate la crostata e fatela cuocere per 30/40 minuti a 180°C.

Quando la torta sarà ben dorata, tiratela fuori dal forno e fatela raffreddare completamente.
Gustatela a colazione, merenda o dopo cena. E fate il bis in quei periodi un po’ più pieni e un po’ più difficili.

IMG_20170403_080755

IMG_20170403_080910
I miei consigli:
– Potete scegliere la confettura che preferite: frutti di bosco, arance o fragole.
– Invece che decorare la crostata con tante strisce, provate a realizzare fiori, cuori o altro con stampi per biscotti.